mercoledì, Maggio 22

Nuove tendenze

Adozioni: neonati in leasing

Ma i bambini potranno anche essere ceduti in multiproprieta’

Continua a scatenare polemiche la scelta di coppie, soprattutto omosessuali. di utlizzare l’utero in affitto per adottare figli. La pratica e’ consentita all’estero e solo in alcuni paesi. Si tratta di utilizzare il corpo di una donna che accetta, in cambio di un compenso economico, di tenere in grembo un feto per poi, una volta avere partorito, consegnarlo ai futuri genitori adottivi. Ma quali altri sistemii si stanno studiando per facilitare il desiderio di sentirsi genitori?
Figli in leasing
Al momento della nascita il pargoletto va alla coppia adottiva pagando una quota mensile alla madre naturale. Dopo due anni pero’ i genitori potranno valutare se essere oppure no soddisfatti della loro scelta. In caso affermativo essi potranno riscattare definitivamente il bambino, oppure restituirlo in cambio di un altro figlio, per cui si stipulera’ un nuovo contratto di leasing. Grazie a questo sistema i genitori adottivi potranno usufruire di un neonato nuovo ogni due anni, a chilometro zero e all’infinito.
Figli in multiproprieta’
Il neonato verra’ subito acquistato in modo definitivo, per sempre, ma insieme ad altre coppie adottive che potranno anche loro sentirsi genitori, ma solo per un mese. Un bambino potra’ avere quindi un totale di ventiquattro genitori all’anno.
(Barone Rosso)

Una coppia adottiva